Obermutten: un caso inverso di destination building

“Das sind unsere Fans”. “Questi sono i nostri Fan” recita l’immagine del profilo della pagina Facebook di Obermutten, un microscopico paesino svizzero balzato alle cronache di oltre venti Paesi dopo essersi inventata un modo tutto originale di Facebook engagement.

Poco più di un anno fa, Obermutten era un’allegra comunità che contava appena 70 abitanti immersa tra le montagne nel cuore della Svizzera con un solo albergo ed un solo ristorante. Nell’autunno del 2011, il sindaco con la collaborazione di alcuni concittadini decide di utilizzare Facebook come mezzo e strumento di comunicazione territoriale, con il semplice obiettivo di portare a conoscenza il brioso comune di cui ne è amministratore.

Come? Comunicando che chiunque fosse diventato fan della pagina Facebook, avrebbe visto la propria immagine del profilo attaccata nella bacheca comunale!

Il passaparola online ha avuto la sua parte e l’iniziativa ha fatto il giro del mondo, catturando l’attenzione dei media internazionali e raccogliendo oltre 17 mila fan provenienti da più di 20 Paesi diversi. Questo ha fatto si che Obermutten sia costantemente frequentata da turisti curiosi di veder esposta la propria foto. Di conseguenza si sono registrati effetti diretti sull’economia e sull’occupazione locale che hanno favorito l’aumento della popolazione di 10 abitanti.

Nei giorni passati ho avuto il piacere scambiare qualche battuta con il Sig. Martin Wyss, al quale ho chiesto quali fossero le loro iniziative per portare avanti il “fenomeno” Obermutten.

“Faremo parte del programma Graubünden: Mein Bergdorf sperando di incentivare il turismo individuale. Tra gli obiettivi c’è quello di attrarre giovani famiglie che desiderano abitare in modo permanete ad Obermutten. La nostra strategia turistica è semplice: noi crediamo nell’esperienza personale e questo è esattamente ciò che vorremo dare ai nostri ospiti”.

Ho chiesto informazioni su quanti e che tipo di turisti arrivano oggi ad Obermutten:

“Purtroppo ancora non esistono dati affidabili a disposizione. Sulla base dell’esperienza personale, posso dire, che intercettiamo turisti che vanno dai bambini ai pensionati per lo più nazionali e provenienti dall’Europa. Anche se, grazie a quanto successo con Facebook, abbiamo avuto visitatori provenienti anche dal Sud della Corea”.

Spulciando il portale del turismo svizzero, Obermutten compare in ben tre itinerari fornendo opzioni di vacanza sia in inverno che in estate.

Il caso Obermutten è da intendere come un processo inverso di destination building in cui si è partiti da un’azione di promozione online per poi passare all’individuazione di fattori di attrattiva che potessero creare un sistema turistico in grado di attirare visitatori. Quando il sig. Wyss dichiara gli obiettivi verso i quali è orientata Obermutten, implicitamente fa riferimento all’attivazione di un sistema di governance atto a definire obiettivi chiari di sviluppo turistico e a realizzare azioni operative di intervento.

È proprio il caso di dire che ad Obermutten hanno costruito turismo!

Questo è un esempio di engagement su Facebook. E con Pinterest cosa potremmo inventarci? A voi i commenti!

Pasquale Stroia

3 commenti

  1. Pinterest?…Beh, dato che ragiona per immagini, pensa alla promozione turistica che ci si potrebbe fare…. 😉

  2. molto interessante!!!

  3. Grazie mille per il vostro supporto!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...