L’APERINEWS CON ROBERTA MILANO

Nella fantastica location dell’Hotel Tornabuoni Beacci di Firenze, ieri sera, ha avuto luogo il sesto di una serie di incontri promossi dall’Assessorato al Turismo della Provincia di Firenze: l’Aperinews.

Aperinews di Firenze

Quello di ieri sera è stato dedicato a web e turismo, presieduto  da Roberta Milano e Giacomo Billi e seguito da una folta platea di uditori.  Dopo aver appagato l’appetito con un ricco aperitivo offerto dalla struttura, si è dato inizio allo speech. L’umanesimo del web è il primo argomento unito a quello, apparentemente distante, della misurazione dei risultati. Roberta Milano incentra il suo discorso sull’importanza della genuinità e veridicità dei contenuti di un sito o di una pagina Facebook, su quanto è apprezzabile favorire i contenuti prodotti dagli utenti considerati più credibili agli occhi del pubblico, su quanto è importante intercettare le conversazioni online e parteciparvi. Esserci, ascoltare, stimolare e partecipare con semplicità ed onestà sono gli ingredienti della ricetta base del web marketing.

La misurazione delle attività è un aspetto fondamentale, in quanto permette di tracciare l’efficacia delle nostre azioni online e con gli strumenti di web analytics  è più semplice di quanto si possa pensare.

Il classico spot pubblicitario, a differenza di una campagna online perfettamente tracciabile a bassissimo costo, non fornisce informazioni sul ritorno, sulla reale efficacia dell’azione. È per questo che ci si avvale di ricerche di mercato costose quando, invece, il web è una banca dati accessibile e in molti casi gratuita ma spesso inutilizzata dagli operatori.

Nella seconda parte si è parlato delle differenze esistenti tra i social network più utilizzati e di come questi hanno cambiato l’approccio dei marketer: si passa “da parametri prettamente quantitativi a paramentri qualitativi, con particolare attenzione all’aspetto umano”. È così che la content curation acquisisce un ruolo di prim’ordine nelle strategie di web marketing, quando una strategia c’è.

Ci si allaccia così al tragico caso di Italia.it che, spiega la Milano, non ha funzionato perché principalmente non c’è una strategia turistica offline prima di quella online, criticando, poi, il concorso lanciato dal governo per l’affidamento dei contenuti del sito e dei canali online. Valorizziamo i blog esistenti che raccontano l’Italia, dice la Milano, anziché fare concorsi per la cura dei contenuti.

La serata si conclude con una sigaretta nella terrazza dell’Hotel Tornabuoni dalla vista meravigliosa e con dichiarazioni che mi fanno venire la pelle d’oca. Roberta Milano mi confessa: “leggo i tuoi post e attraverso questi, leggo la passione che ci metti in quello che fai!”.

Pasquale Stroia

3 commenti

  1. i complimenti che ti ha fatto, li meriti tutti🙂

  2. Ah,… ignoravo che la Roberta fosse amante del fumo.
    Ma qui si scoprono gli altarini…🙂

  3. Grazie! Come ho commentato su fb sono solo una piccola briciola con tanta voglia di imparare e fare bene! Sono esigente, uno che non s’accontenta!
    Frap, ho specificato “sigaretta” :))

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...