I Turisti odiano i Turisti

Se c’è una cosa che ho imparato in questi mesi in albergo è che i turisti odiano i turisti o forse meglio, odiano tutto quello che è turistico.
«Mi consiglia un ristorante per cena? Sì, ma non di quelli turistici eh».
«Vorrei prenotare gli Uffizi, ché non mi va di sopportare file interminabili di turisti».
E così via…

I Turisti odiano i Turisti

Ho trattato sinteticamente questo fenomeno all’interno della mia Tesi di Laurea in riferimento anche alle ricadute che si hanno sul territorio:

L’aggettivo turistico di per sé è considerato in qualche modo dispregiativo, ché nasconde un significato negativo: menù turistico, località turistica, stagione turistica, itinerario turistico (perché per i residenti no?), attrattive turistiche (spesso sinonimo di code interminabili), biglietto in classe turistica (sinonimo di bassa qualità), ecc. [approfondisci qui]

È tempo di cambiare.
Siamo vittime di un approccio ormai superato: il turismo di massa ha lasciato spazio ad una massa di turismi, in cui vince chi si sforza di soddisfare i bisogni dei nuovi viaggiatori che impongono nuovi e innovativi modelli di business.

Da dove iniziare.
Osserviamo, facciamoci le domande giuste e cerchiamo le risposte adeguate. Fissiamo degli obiettivi e non facciamoli ammuffire sulla carta, bensì progettiamo le attività necessarie affinché possano trasformarsi in azioni concrete. Cerchiamo di stare sul pezzo perché il nostro vicino ci sta già studiando e non vede l’ora di sferrarci un colpo basso; investiamo sulle persone anche come risorsa per umanizzare l’approccio al turismo.

Riflessioni sparse…
Cara destinazione, in che modo stai mantenendo una relazione con chi ti fa visita?
Caro Museo, probabilmente dovrai rivedere i tuoi modelli di fruizione.
Caro Albergo, vent’anni fa, quelle tre camere le hai chiamate “Standard”; per capire, ma le tue figlie le hai chiamate tutte “Maria”?
Caro Ristorante, forse i tuoi clienti vorrebbero essere informati bene su quello che mangiano da te. Quel menù sembra una lista della spesa!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...